Categorie
Guide iOS

Esportare i contatti/rubrica da iCloud iPhone

Come esportare i contatti/rubrica da iCloud iPhone utilizzando il computer.

Prima cosa dovete accedere a iCloud.com dal browser del computer e fate l’accesso con il vostro account Apple:

iCloud.com login

Andate nei Contatti e vedrete tutti i vostri contatti e in blu il contatto selezionato:

Ora per esportare i contatti/rubrica da iCloud selezionate tutti i contatti facendo cmd + a, oppure andate in alto a sinistra su Modifica -> Seleziona tutto.

Vedrete che tutti i vostri contatti nella colonna centrale saranno evidenziati in blu, nella parte destra vedrete tutti i contatti selezionati con le rispettive immagini se presenti.

icloud seleziona tutti i contatti

Una volta selezionati tutti i contatti (vedete il numero totale in alto) andate in basso a sinistra e cliccate sull’ingranaggio, fate Esportazione vCard…

iCloud contatti selezionati

Fatto ciò avete il file con tutti i vostri contatti che potete utilizzare come backup o per fare la migrazione dei vostri contatti su qualche altro servizio come google.

Se avete perso i contatti o altro da iCloud seguite questa guida

Categorie
Guide

Visual Studio Code, Arduino, configurazione, soluzione import

Ho notato che Arduino IDE non è molto stabile e spesso va in crash! Perciò ho deciso di fare una guida su come configurare Visual Studio Code per Arduino.

Per utilizzare Visual Studio Code come IDE per Arduino comunque dovete aver installato IDE di Arduino, poi in Visual Studio Code scaricate l’estensione Arduino, andando nel tab per le estensioni e cercando Arduino:

Visual Studio Code istallazione estensione Arduino

Ora installate nel medesimo modo l’estensione c/c++:

Visual Studio Code istallazione estensione c/c++

Adesso andate su View -> Command Palette..

Cercate Open Settings:

apertura impostazioni

Poi andate in Estensioni -> C/C++

impostazioni estensioni C/C++

E aggiungete la parte in rosso che per comodità è espressa anche sotto l’immagine come codice:

L’unica cosa controllate che i percorsi siano giusti e sostituite il_tuo_utente con il vostro utente del Mac

{
    "C_Cpp.updateChannel": "Insiders",
    "C_Cpp.clang_format_fallbackStyle": "{ BasedOnStyle: WebKit, IndentWidth: 4,  ColumnLimit: 120}",
    "C_Cpp.intelliSenseEngine": "Tag Parser",
    "C_Cpp.default.includePath": [
        "/Applications/Arduino.app/Contents/Java/tools/**",
        "/Applications/Arduino.app/Contents/Java/hardware/arduino/**",
        "/Applications/Arduino.app/Contents/Java/libraries",
        "${workspaceRoot}",
        "/Users/il_tuo_utente/Documents/Arduino/libraries"
    ]
}

Ora potete aprire una cartella con un file .ino o crearne uno nuovo all’interno della cartella che avete aperto. Fatto ciò andate su View -> Command Palette.. come visto in precedenza e scrivete Arduino: Initialize

Arduino initialize

Fatto ciò vi creerà una cartella .vscode, con all’interno un file arduino.json. Sempre con la View -> Command Palette.. cercate Arduino: Board Config

board config

Selezionate la Board che avete e le vari impostazioni:

scelta board e configurazione

Ora l’ultima cosa per risolvere i problemi degli import che ho trovato è aggiungere nel file .vscode/c_cpp_properties.json questa riga mettendo il proprio username:

"/Users/il_tuo_utente/Documents/Arduino/**"
include cartella Arduino che è nei documenti

Fatto tutto ciò dovreste essere in grado di usare IDE caricando direttamente i vostri progetti sulla scheda, io personalmente l’ho provato con una scheda ESP8266

Se avete windows la guida è simile cambiano i percorsi:

{
    "C_Cpp.updateChannel": "Insiders",
    "C_Cpp.clang_format_fallbackStyle": "{ BasedOnStyle: WebKit, IndentWidth: 4,  ColumnLimit: 120}",
    "C_Cpp.intelliSenseEngine": "Tag Parser",
    "C_Cpp.default.includePath": [
        "E:\\Program Files\\Arduino\\tools\\**",
        "E:\\Program Files\\Arduino\\hardware\\arduino\\avr\\**",
        "E:\\Program Files\\Arduino\\libraries",
        "${workspaceRoot}",
        "C:\\Users\\bahnh\\Documents\\Arduino\\libraries"
    ]
}

Se avete problemi o se avete risolto in altro modo non esitate a scriverlo nei commenti!

Categorie
Guide iOS Mac

Come tracciare le spedizioni in un unico posto

Un modo per tracciare le spedizioni è utilizzando per ogni corriere la propria App però non è molto funzionale poiché normalmente “utilizziamo” diversi corrieri. La soluzione per tracciare le spedizioni in un unico posto è l’utilizzo di Telegram.

Lo so che è un App per la messaggistica ma grazie al bot (I Bot sono degli account Telegram, gestiti da un programma, che offrono molteplici funzionalità con risposte immediate e completamente automatizzate) TrackBot ci permette di tracciare le spedizioni di praticamente qualsiasi corriere direttamente da Telegram senza dover installare l’ennesima App.

Telegram un’applicazione per la messaggistica che sta prendendo molto piede per la sua sicurezza nello scambio dei messaggi; l’accesso dei messaggi può avvenire da qualsiasi dispositivo anche se il principale è spento, contrariamente a quanto avviene con WhatsApp.

Per utilizzarle TrackBot dovete avere Telegram, se non lo avete dovete scaricarlo da qui.

Dopo aver installato e configurato Telegram potete iniziare la “conversazione” con TrackBot per farlo basta cliccare qui o cercare nel cerca all’interno dell’applicazione di Telegram @TrackBot

Ora premete su AVVIA e vi comparirà questa schermata sottostante che vi spiega come funziona il bot

trackbot home

Per seguire una nuova spedizione basta premere Traccia

trackbot traccia

Ora basta inserire il numero di tracciamento (tracking) del corriere, se riconosce direttamente il corriere dal numero di tracciamento siete a posto oppure vi chiederà di specificare il nome del corriere.

Da ora in poi riceverete un messaggio su Telegram per ogni cambio di stato del vostro pacco.

Con questo Bot potete tracciare più spedizioni in contemporanea è gratuito e attualmente supporta 49 corrieri diversi.

Questo Bot è uno dei più utili che abbia mai utilizzato!

Se ritenete che sia utile e ben fatto potete valutare di fare una donazione agli sviluppatori (che sono italiani).

Categorie
Guide Mac

Chiudi/Mantieni le finestre quando esci da un’app in Mac OS X, in modo selettivo o sempre

Attualmente in Mac OS X di default quando chiudiamo un’applicazione (cmd + Q) tutte le relative finestre vengono chiuse.

Alla riapertura dell’applicazione troverete solo la finestra principale dell’applicazione.

Se vuoi mantenere sempre le finestre alla riapertura delle App vai nelle Preferenze di Sistema:

preferenze di sistema mac

Vai su Generali:

Nella parte bassa c’è Chiudi le finestre quando esci da un’app di default è abilitata, se la togli la spunta, in automatico quando andrai a chiudere per esempio Safari con vai tab e finestre aperte, alla riapertura di Safari ritroverai tutte le finestre e i tab aperti come avevi lasciato precedentemente.

Quello che abbiamo visto fino ad adesso è l’opzione di default quindi è il comportamento quando si usa cmd + Q o in alto a sinistra dove c’è il nome dell’applicazione e nel menu c’è esci.

Se vogliamo o mantenere aperte le finestre o chiudere modo saltuario premendo (option + cmd + Q) otterremo l’inverso di quello impostato di default che abbiamo visto sopra come si può vedere dalle immagini sottostanti.

safari esci e chiudi finestresafari esci e mantieni finestre

Categorie
Guide Mac

Togliere l’apertura automatica dei download in safari

L’apertura automatica dei download in Safari di macOS può essere disattivata andando nelle preferenze di Safari
Preferenze Safari Mac

Togliendo la spunta da Apri i file “sicuri” dopo il download
togliere la spunta su Apri i file "sicuri" dopo il download

Ora se scaricate un file con safari non si aprirà e rimarrà nella cartella Download