Categorie
Guide Mac

Aprire il terminale in questa cartella Mac

Normalmente quando aprite il Terminale in automatico venite posizionati nella cartella home. Per postarvi nelle varie cartelle dovete usare il comando “cd“. Ma potete anche aprire direttamente il Terminale partendo da una cartella qualsiasi.

La procedura è semplice fate click destro sulla cartella che volete aprire direttamente nel Terminale e cliccate su Nuovo pannello terminale nella cartella oppure su Nuovo terminale nella cartella.

Aprire il terminale in questa cartella Mac

Lascia un commento se la guida ti è stata utile o hai dei problemi/consigli.

Categorie
Guide Mac

Non disponi dei permessi necessari per aprire l’applicazione

Se quando aprite un App sul Mac vi esce questo messaggio “Non disponi dei permessi necessari per aprire l’applicazione”.Non disponi dei permessi necessari per aprire l'applicazione

Aprite il Terminale e digitate:

sudo chmod -R 777

e trascina l’applicazione che stai tentando di aprire e poi premi invio, inserisci la password del Mac.

Riapri App e non dovrebbe più comparire quel messaggio.

Lascia un commento se la guida ti è stata utile o hai dei consigli.

Categorie
Guide Mac

Creare chiavetta USB con El Capitan da Catalina

Normalmente per creare una chiavetta usb con macOS utilizzo diskmakerx, ma scaricando El Capitan (per installarlo su un vecchio mac) da un Mac con Catalina quando si apre il file InstallMacOSX.pkg che è all’interno del file .dmg, compare un errore (Questa versione di OS X 10.11 non può essere installata su questo computer.).

Per risolvere questo problema ho trovato una guida che lo spiega in inglese.

Prima cosa dovete avere una chiavetta usb da almeno 16 GB formattarla con Disk Utility in Mac OS Extended e chiamatela MyVolume.

Aprire il dmg che avete scaricato da qua

Ora aprite il terminale e fate questi comandi uno per volta

rm -rf /tmp/El\ Capitan

pkgutil --expand /Volumes/Install\ OS\ X/InstallMacOSX.pkg /tmp/El\ Capitan

diskutil eject Install\ OS\ X

cd /tmp/El\ Capitan

hdiutil attach InstallMacOSX.pkg/InstallESD.dmg  -noverify -nobrowse -mountpoint /Volumes/esd

sudo asr restore -source /Volumes/esd/BaseSystem.dmg -target /Volumes/MyVolume -noprompt -noverify -erase
diskutil rename OS\ X\ Base\ System Install\ El\ Capitan

rm /Volumes/Install\ El\ Capitan/System/Installation/Packages

cp -rp /Volumes/esd/Packages /Volumes/Install\ El\ Capitan/System/Installation

cp -rp /Volumes/esd/BaseSystem.chunklist /Volumes/Install\ El\ Capitan/

cp -rp /Volumes/esd/BaseSystem.dmg /Volumes/Install\ El\ Capitan/

hdiutil detach /Volumes/esd

sudo bless --folder /Volumes/Install\ El\ Capitan/System/Library/CoreServices --label Install\ El\ Capitan

cp /Volumes/Install\ El\ Capitan/Install\ OS\ X\ El\ Capitan.app/Contents/Resources/InstallAssistant.icns /Volumes/Install\ El\ Capitan/.VolumeIcon.icns

cd "$HOME"

rm -r /tmp/El\ Capitan

diskutil eject Install\ El\ Capitan

Ora si può rimuovere la chiavetta e metterla nel vecchio Mac e accenderlo cliccando alt sulla tastiera

Categorie
Guide Mac

Scansione della rete locale con il Mac

In un articolo pubblicato in precedenza parlavamo di come scansionare la rete locale con iPad o iPhone.

L’applicazione per Mac ha lo stesso nome Fing ed viene integrata nel terminale e si scarica da qui: http://www.overlooksoft.com/download

Nuovo link: https://www.fing.com/products/development-toolkit dovete scaricare la versione Fing Desktop Embedded CLI 

Una volta scaricato il pacchetto di istallazione lo aprite, se vi dice che è impossibile aprire, dovete premere ok poi premete alt fate il click destro poi cliccate su apri, vi dirà che proviene da uno sviluppatore non identificato, cliccate su apri.

Una volta istallato aprite il terminale e digitate sudo fing, vi chiederà di mettere la password del mac, digitatela (mentre la scrivete non compaiono gli asterischi è normale). Una volta scritta premete invio, fa la scansione e alla fine vi presenterà una tabella con tutti gli ip che ha trovato e i loro rispettivi MAC Address se non volete fare altre scansioni premete ctr c e finisce senza farne altre.

Articoli correlati “Apertura App sviluppatori non identificati Mac
Articoli correlati “Scansione la rete locale con il Mac

Categorie
Guide Mac

Backup da terminale Mac

Se vuoi avere un backup senza pensieri usate time machine.
Se voi un backup alla vecchia maniera dei soli documenti, immagini, musica.. è quello che stai cercando. Con questa guida puoi usare sia un HD usb/thunderbolt sia HD in rete.

Andremo a sfruttare una utility integrata in linux che c’è anche nel Mac e permette ogni volta che facciamo il backup di sostituire solo i file aggiornati, cioè non deve sovrascrivere tutto ogni volta!!
Siccome le stringhe per il backup sono un po’ lunghe andremo a “creare” una parola che sostituisca tutte le stringhe del backup (alias) così che lanciando un comando da terminale esegua in serie le varie istruzioni.
Ie mie stringhe che uso sono queste, copiatele in un file di testo tipo (TextEdit) per editarle

alias backup="rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/documents /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Dropbox /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Pictures /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Music /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Desktop /Volumes/nomediscoesterno/Backup/“

Adesso che le avete copiate sostituite al di “cartellainizio” il nome della vostra cartella inizio, per intenderci è quella che al suo interno ha le cartelle documenti, musica, immagini.. Dopo di che sostituite a “nomediscoesterno” il nome del disco esterno dove volete fare il backup.

Allora vi spiego come si leggono le stringhe che vi ho incollato così che potete crearne di nuove per tutte le cartelle che volete  servono, prima cosa alias serve per fare quella cosa che vi ho detto prima per semplificare poi le cose. “rsync” è l’utility che vi parlavo prima che permette di fare tutto ciò, quelle dopo sono opzioni che ho messo io e mi trovo bene comunque se volte capire meglio cosa fa ogni singola opzione che ho messo digitate dal terminale rsync –help e esce la spiegazione di ogni singola opzione che si può usare, per esempio “–delete” cancella tutti i file estranei presenti nella destinazione cioè se fate il backup poi eliminate un file dal mac e rilanciate il backup quando ha finito quel file che avete eliminato prima sul mac non ci sarà nemmeno nel backup, io la uso così mi tiene bello leggero il backup. Dopo le opzioni si mette il percorso sorgente poi separato da uno spazio si mette il percorso della destinazione.

Per creare la parola (alias) che sostituisce quelle lunghe stringhe bisogna aprire il terminale che si trova in applicazioni/utility
thismac-terminale1

Aggiornamento (2020):

Se in altro nel terminale vedete zsh non dovete modificare il file .profile ma i passaggi successivi dovete modificare il file .zshrc

Scrivete nel terminale nano .profile (è un editor di testo da terminale) e premete invio
thismac-terminale2
Vi comparirà questa schermata come nell’immagine qua sotto
thismac-terminale3
Adesso incollate le stringhe che avete editato in precedenza (assicuratevi che solo nell’ultima stringa alla fine ci sia )
thismac-terminale4
Fai ctrl+x
thismac-terminale5
poi premete y
thismac-terminale6
ricomparirà la schermata iniziale del terminale. Chiudete il terminale, non solo la finestra ma tutta App.

Procedura da fare ogni volta che si vuole fare il backup:
1- Collegate HD se in usb basta collegarlo, se è in rete collegatelo dal Finder.
2- Aprite il terminale, scrivete backup spremete invio.
3- Il backup sarà finito quando il terminale vi ridarà accesso alla linea di comando, dopo di che potete chiuderlo e rimuovere HD.

Aggiornamento: Se quando aprite il terminale vi da degli errori potrebbero essere due le cause che a me mi sono capitate.
La prima causa è che non riesce ad interpretare il percorso “corto” quindi dovete mettere il percorso completo ( /Volumes/Macintosh\ HD/.. ).
Oppure potrebbe essere dato dalle virgolette che ci sono da dopo l’uguale alla fine, sostituite le con quelle singole ‘

Articoli correlati  “File system periferiche usb