Categorie
Guide Mac

Rinomina più file contemporaneamente-Mac

Molti di voi che sono appena passati al mondo Mac avranno sicuramente notato che selezionare tutti i file e poi fare rinomina non otterrete lo stesso risultato che ottenevate con Windows.
Però non disperatevi c’è un modo anche sul Mac per rinominare più file in sequenza.
Allora aprite Automator che si trova nella cartella applicazioni, una volta aperto scegliete flusso di lavoro.
thismac-Automator1

adesso andate in File e cartelle e cliccate due volte su Ottieni elementi del Finder specificati, una volta fatto vi comparirà nella colonna di destra come in figura qua sotto:
thismac-Automator2

Ora cliccate su aggiungi trovate la cartella che contiene i file che dovete rinominare in ordine sequenziale, una volta provata premete cmd + per selezionare tutto il contenuto della cartella e poi cliccate su aggiungi.

Adesso sempre nella categoria File e cartelle cercate Rinomina elementi del finder cliccate due volte come prima, vi chiederà se duplicare i file o no (scegliete secondo le vostre esigenze).
thismac-Automator3

Dopo aver scelto se cliccate su Aggiungi data e ora potete scegliere in che modo rinominare i file, per esempio se fare Rendi sequenziale mettete il nome che volte poi vi metterà un numero progressivo a ogni file.

Articolo Correlato: Rinominare più file Finder-Mac

Categorie
Guide Mac

Backup da terminale Mac

Se vuoi avere un backup senza pensieri usate time machine.
Se voi un backup alla vecchia maniera dei soli documenti, immagini, musica.. è quello che stai cercando. Con questa guida puoi usare sia un HD usb/thunderbolt sia HD in rete.

Andremo a sfruttare una utility integrata in linux che c’è anche nel Mac e permette ogni volta che facciamo il backup di sostituire solo i file aggiornati, cioè non deve sovrascrivere tutto ogni volta!!
Siccome le stringhe per il backup sono un po’ lunghe andremo a “creare” una parola che sostituisca tutte le stringhe del backup (alias) così che lanciando un comando da terminale esegua in serie le varie istruzioni.
Ie mie stringhe che uso sono queste, copiatele in un file di testo tipo (TextEdit) per editarle

alias backup="rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/documents /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Dropbox /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Pictures /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Music /Volumes/nomediscoesterno/Backup/
 rsync -uvax --progress --delete /Users/cartellainizio/Desktop /Volumes/nomediscoesterno/Backup/“

Adesso che le avete copiate sostituite al di “cartellainizio” il nome della vostra cartella inizio, per intenderci è quella che al suo interno ha le cartelle documenti, musica, immagini.. Dopo di che sostituite a “nomediscoesterno” il nome del disco esterno dove volete fare il backup.

Allora vi spiego come si leggono le stringhe che vi ho incollato così che potete crearne di nuove per tutte le cartelle che volete  servono, prima cosa alias serve per fare quella cosa che vi ho detto prima per semplificare poi le cose. “rsync” è l’utility che vi parlavo prima che permette di fare tutto ciò, quelle dopo sono opzioni che ho messo io e mi trovo bene comunque se volte capire meglio cosa fa ogni singola opzione che ho messo digitate dal terminale rsync –help e esce la spiegazione di ogni singola opzione che si può usare, per esempio “–delete” cancella tutti i file estranei presenti nella destinazione cioè se fate il backup poi eliminate un file dal mac e rilanciate il backup quando ha finito quel file che avete eliminato prima sul mac non ci sarà nemmeno nel backup, io la uso così mi tiene bello leggero il backup. Dopo le opzioni si mette il percorso sorgente poi separato da uno spazio si mette il percorso della destinazione.

Per creare la parola (alias) che sostituisce quelle lunghe stringhe bisogna aprire il terminale che si trova in applicazioni/utility
thismac-terminale1

Aggiornamento (2020):

Se in altro nel terminale vedete zsh non dovete modificare il file .profile ma i passaggi successivi dovete modificare il file .zshrc

Scrivete nel terminale nano .profile (è un editor di testo da terminale) e premete invio
thismac-terminale2
Vi comparirà questa schermata come nell’immagine qua sotto
thismac-terminale3
Adesso incollate le stringhe che avete editato in precedenza (assicuratevi che solo nell’ultima stringa alla fine ci sia )
thismac-terminale4
Fai ctrl+x
thismac-terminale5
poi premete y
thismac-terminale6
ricomparirà la schermata iniziale del terminale. Chiudete il terminale, non solo la finestra ma tutta App.

Procedura da fare ogni volta che si vuole fare il backup:
1- Collegate HD se in usb basta collegarlo, se è in rete collegatelo dal Finder.
2- Aprite il terminale, scrivete backup spremete invio.
3- Il backup sarà finito quando il terminale vi ridarà accesso alla linea di comando, dopo di che potete chiuderlo e rimuovere HD.

Aggiornamento: Se quando aprite il terminale vi da degli errori potrebbero essere due le cause che a me mi sono capitate.
La prima causa è che non riesce ad interpretare il percorso “corto” quindi dovete mettere il percorso completo ( /Volumes/Macintosh\ HD/.. ).
Oppure potrebbe essere dato dalle virgolette che ci sono da dopo l’uguale alla fine, sostituite le con quelle singole ‘

Articoli correlati  “File system periferiche usb

Categorie
Guide Mac

File system periferiche usb

Per le periferiche usb (chiavette o HD esterni) se si utilizzano sia su ma che su win si può scegliere come file system il MS-DOS (FAT)  se non si metteranno file di dimensioni superiori a 4 GB sulla periferica, solitamente viene usato per le chiavette usbthismac-file system

Invece per gli HD esterni che vengono utilizzati sia su mac che su windows io consiglio di usare ExFAT come file system perché ovvia al problema dei 4GB ed è compatibile con windows e mac senza software di terze parti, per win xp di default non è supportato ma si può scaricare dal sito microsoft un aggiornamento per aggiungere il supporto.

Per formattare (inizializzare viene chiamato in OSX) vi ricordo che si perdono tutti i dati sulla  periferica! Si può usare come nella foto sopra (Utility disco che si trova in Applicazioni/utility)

Se volete usare HD esterno anche per fare il backup con Time Machine vi consiglio di partizione HD così da poter usare una partizione per il backup e l’altra come HD tradizionale.

Categorie
Guide Mac

Mavericks tasto di spegnimento

Sicuramente avrete notato che con Mavericks il tasto di spegnimento del mac quando è acceso non si comporta come prima, cioè premendolo non compare più la finestra per la scelta se spegnere, mandarlo in stop o riavviarlo ma va semplicemente in stop.thismac-tasto di accensione
Per far comparire la finestra come “una volta”, si può tenere un po’ più a lungo premuto il tasto di accensione fino a quando compare la finestra ma a me non piace molto perché sembra che sto facendo uno spegnimento forzato!
La soluzione che secondo me è la più semplice e la migliore è premere ctr + (tasto di accensione) e vedrete che la finestra compare subito per i mac con il SuperDrive si può usare al posto del tasto di accensione il tasto per espellere i CD.

Categorie
Guide Mac

Calcolatrice integrata in Spotlight

Non tutti sanno che Spotlight si può usare come calcolatrice

thismac-Spotlight

Si può copiare il risultato quando è evidenziano in blu (come nella foto sopra), semplicemente facendo cmd+c poi potete incollarlo dove vi serve.